Cosa scelgono gli Italiani tra comprare casa nuova o un usato da ristrutturare?

Cosa scelgono gli Italiani tra comprare casa nuova o un usato da ristrutturare?

Le scelte degli Italiani in relazione all’acquisto della casa sono state decisamente influenzate dall’evento COVID19. In molti infatti hanno indirizzato il loro interesse sulle nuove abitazioni, realizzate con particolare attenzione alla progettazione degli spazi, ma anche con standard di efficienza energetica più elevati. Nonostante tutto, molte persone continuano ad essere interessate anche all’acquisto dell’usato, soprattutto per via dei bonus concessi per le ristrutturazioni.

In base ad un’analisi effettuata dal Gruppo Tecnocasa, gran parte dei potenziali acquirenti ha indirizzato il proprio interesse sulle nuove costruzioni situate in periferia, per via della presenza di aree verdi, e della più ampia disponibilità di abitazioni indipendenti. Sempre in base alla stessa indagine, si è inoltre riscontrato un calo del valore degli immobili del 24,5 per cento, rispetto al periodo antecedente la pandemia del Coronavirus. Si è passati infatti da valori che dal 2017 al 2019 risultavano in crescita, fino ad un calo dell’1,1 per cento rilevato nel primo semestre del 2020.

Chi cerca casa e di che tipologia?

Per quanto riguarda l’identificazione del profilo degli acquirenti, l’indagine ha evidenziato, sempre nel primo semestre del 2020, che si tratta soprattutto di famiglie, con un’età media inferiore ai 45 anni. Rispetto allo stesso periodo del 2019 inoltre, si è potuto registrare un lieve aumento sugli acquisti di nuove case come abitazioni principali, delle quali vengono apprezzate in particolar modo determinate caratteristiche, sulle quali ha avuto un ruolo determinante proprio la presenza del virus.

In seguito alla pandemia infatti le persone richiedono case con spazi più ampi e balconi vivibili. Vengono realizzate abitazioni con spazi condominiali adatti per lo svolgimento di attività di coworking, con connessione wi-fi dedicata, opportune protezioni e distanziamenti. In fase di progettazione inoltre, viene posta particolare attenzione all’organizzazione degli spazi interni, persino nelle case più piccole.

Si pensa ad esempio alla realizzazione di un piccolo vano all’ingresso, dove poter riporre indumenti e scarpe, evitando così un’eventuale contagio portando gli stessi all’interno dell’abitazione. Tra i lavori in programma anche il cablaggio wi-fi, al fine di migliorare il più possibile la connessione internet all’interno delle case.

Le soluzioni nuove sono piuttosto apprezzate anche da chi acquista case vacanza, in particolar modo se presentano criteri di efficienza energetica tali da consentire un notevole risparmio, soprattutto se queste abitazioni vengono utilizzate per brevi periodi durante l’arco dell’anno.

Se stai cerando i migliori presitti casa sul merato, prova gratuitamente il comparatore di Facile.it!