I migliori prestiti con cessione del quinto di inizio settembre 2019

I migliori prestiti con cessione del quinto di inizio settembre 2019

Non è una cattiva idea cercare i migliori prestiti con cessione del quinto di inizio settembre 2019: questo finanziamento risulta sempre apprezzato grazie al tasso d’interesse fisso per tutta la durata del prestito e alle condizioni di rimborso comode. Quindi, in vista di eventuali spese da affrontare nel periodo autunnale, i dipendenti statali, privati e pensionati, ovvero le uniche categorie che possono chiedere la cessione del quinto, possono valutare questa opzione.

Noi ve ne suggeriamo quattro:

Compass, finanziaria del gruppo Mediobanca, offre fino a 75.000 euro rimborsabili entro 10 anni per finanziare ogni tipo di progetto (la cessione del quinto è un prestito personale, quindi non si deve specificare la causale), senza la necessità di un garante e con la possibilità di richiedere subito un anticipo.

Findomestic, istituto di credito del gruppo BNP Paribas, propone per settembre 2019 un’offerta di cessione del quinto con Tan fisso al 5,42% e Taeg fisso al 5,56%, con zero commissioni di intermediazione e gestione pratica, zero commissioni di istruttoria pratica e zero imposta di bollo. Per esempio un prestito di 16.000 euro si restituisce in 120 rate da 173 euro al mese.

IBL Banca ha numerose proposte di cessione del quinto dello stipendio o della pensione. In particolare RataBassotta (esempio: 21.000 euro da restituire in 120 mesi a 229 euro al mese, con Tan fisso 4,85% e Taeg fisso 5,75%) oppure RataBassotta Baby, per finanziamenti a cifre più basse (esempio: 5.000 euro da restituire in 36 mesi a 149 euro al mese, con Tan fisso 4,45% e Taeg fisso 4,72%).

Infine, tra i migliori prestiti con cessione del quinto di inizio settembre 2019, c’è anche quello di Pitagora, del gruppo Cassa di Risparmio di Asti. Attualmente richiedendo un finanziamento con cessione del quinto di 24.000 euro, il piano di rientro prevede 120 rate mensili da 250 euro con Tan e Taeg fissi rispettivamente del 4,27% e 4,70%.