I migliori prestiti cessione del quinto per pensionati a Novembre 2019

I migliori prestiti cessione del quinto per pensionati a Novembre 2019

Anche un pensionato può avere bisogno di fare fronte a una spesa imprevista per sé o per propri familiari. Oppure desidera togliersi uno sfizio e fare, per esempio, una bella vacanza. Nel caso la somma necessaria non sia subito disponibile, è possibile chiedere un prestito.

Una delle strade percorribili? Ricorrere alla cessione del quinto della pensione. 

Si tratta di un prestito a tasso fisso e a rate costanti; viene rimborsato attraverso un addebito automatico, effettuato dall'Inps (o da un altro istituto di previdenza) sull’importo mensile del trattamento pensionistico, che non può superare un quinto del totale e non deve durare più di dieci anni. Per ottenerlo, il pensionato Inps (o di altri istituti di previdenza) deve prima richiedere personalmente la comunicazione di cedibilità della pensione, in cui è indicato l'importo massimo della rata del prestito.

Il documento va dato alla banca o alla società finanziaria con cui si vuole stipulare il contratto. È obbligatoria la copertura assicurativa per garantire i pagamenti. La cessione del quinto non è possibile in tutti i casi in cui non sia salvaguardato il trattamento minimo stabilito annualmente dalla legge per l’Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO). In sostanza la pensione deve avere un importo superiore a 507,42€ al netto della quota del 20%.

Le banche e le società finanziarie accreditate possono aderire alla convenzione con l’Inps, che garantisce tassi più favorevoli rispetto a quelli di mercato: l’elenco delle convenzioni è sul sito Inps, quindi conviene scegliere uno degli istituti proposti, che può occuparsi direttamente anche della richiesta della comunicazione di cedibilità. Sul mercato ci sono varie opportunità.Tra queste segnaliamo, per il mese di novembre, Findomestic e Pitagora, convenzionate con l’Inps.

Con Findomestic, in base all’offerta attualmente in corso - ipotizzando un prestito di 13.000 euro - si dovranno versare 120 rate da 144 euro al mese, con Tan fisso al 6,11% e Taeg fisso al 5. Alla fine il totale ammonterà a 17.280 euro.

Pitagora offre una simulazione relativa a un prestito di 17.200 euro, in 84 rate di 250 euro al mese per 7 anni, con Tan fisso al 5,39 e Taeg al al 5,96. Al termine, costerà 21.000 euro.