I migliori prestiti universitari da richiedere a settembre 2019

I migliori prestiti universitari da richiedere a settembre 2019

Investire sulla propria formazione oggi è di fondamentale importanza per presentarsi in modo appetibile nel mondo del lavoro. Gli studi però, come sappiamo, possono arrivare a pesare sulle tasche delle famiglie dei giovani che si trovano inevitabilmente a far quadrare i conti a fine mese. Scopriamo quindi insieme quali sono i migliori prestiti universitari da richiedere a settembre 2019 per proseguire la carriera accademica.

I prestiti per studenti, detti anche prestiti d’onore, permettono ai richiedenti di poter usufruire di una linea di credito destinata in modo specifico a sostenere le spese relative a un corso universitario. Si tratta di finanziamenti con la durata variabile, a seconda del percorso di studi prescelto. In linea di massima si rivela piuttosto semplice ottenere questi prodotti, in particolare per tutti coloro che frequentano università convenzionate con gli istituti. Per poter accedere a questo reddito extra è necessario possedere alcuni requisiti, che non sono collegati al reddito. Ad esempio si deve essere regolarmente iscritti a un corso, si deve avere una media di voti alta e si deve dimostrare la fattibilità di restituzione del capitale erogato. In ogni caso l’ultima parola spetta all’istituto di credito che potrà accettare o meno le varie domande.

Oltre a queste soluzioni di credito gli studenti possono richiedere un tradizionale prestito personale per finanziare i progetti di studio. Ipotizzando una domanda di 5.000 euro con l’obiettivo di contribuire alla propria formazione universitaria, molto interessante in questo mese di settembre è l’offerta messa a punto da Prestito Semplice che, con una durata di 60 mesi, permette di mettere a budget una rata di 92,64 euro, grazie al TAN Fisso applicato al 4,25% e il TAEG al 4,44%. Da valutare anche la proposta di Agos che con il suo prodotto di prestito personale consente di pagare una rata mensile di 97, 07 euro a fronte di un TAEG Fisso al 4.91 e un TAN al 6,56%.