Novità INPS per il 2019 sui prestiti con cessione del quinto per i pensionati

Novità INPS per il 2019 sui prestiti con cessione del quinto per i pensionati

In vista del nuovo anno l'Inps ha diffuso il messaggio n. 4621 del 10/12/2018 che contiene alcune novità sul prestito con cessione del quinto per i pensionati, una delle forme di finanziamento più diffuse. L'istituto di previdenza ha adottato il nuovo schema di convenzione per la concessione dei prestiti e il regolamento con le 'Disposizioni per la cessione del quinto'.

Prima di illustrare le novità per il 2019, ricordiamo brevemente che cos'è e come funziona la cessione del quinto. Si tratta di un prodotto finanziario riservato a dipendenti e, appunto, pensionati, per far fronte a spese di vario genere. Non è necessario indicare la finalità del finanziamento, per cui la cessione del quinto rientra nell'ambito dei prestiti personali. La restituzione del prestito avviene con prelievo diretto della rata dallo stipendio o dalla pensione, fino a un massimo di un quinto (da cui il nome). Per fare un esempio concreto, la rata massima di uno stipendio (o pensione) di 1.500 euro non può superare 300 euro.

Nel caso specifico della cessione del quinto per pensionati, il richiedente presenta la domanda a una banca o a una società finanziaria, allegando la comunicazione di cedibilità della pensione (che va richiesta in anticipo presso una sede Inps). È la stessa Inps che provvede poi al rimborso trattenendo la quota direttamente dalla pensione. La durata del finanziamento non può superare i dieci anni ed è obbligatorio stipulare una polizza assicurativa per coprire il rischio di morte del titolare della pensione.

Detto questo, possiamo tornare al contenuto del messaggio emanato lo scorso 10 dicembre. L'Inps ha rielaborato un nuovo schema di convenzione, che sarà valido dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019, per adattarsi all'entrata in vigore del GDPR (il regolamento europeo sul trattamento e la circolazione dei dati personali). In particolare sono intervenute modifiche sull'articolo 17 della Convenzione finalizzata a disciplinare la concessione di finanziamenti a pensionati Inps da estinguersi dietro cessione fino a un quinto della pensione, mentre nel regolamento è stato introdotto l'articolo 16, sempre sul trattamento dei dati. Sono stati inoltre inseriti nuovi articoli per disciplinare meglio il recupero dei crediti residui, i rinnovi di contratto e la variazione beneficiari quote mensili. I testi integrali della convenzione e del regolamento sono disponibili sul portale dell'Inps.