Prestito con delega di pagamento: cos'è e chi può richiederlo

Prestito con delega di pagamento: cos'è e chi può richiederlo

Il prestito con delega di pagamento, chiamato anche doppio quinto, è una particolare forma di finanziamento che consente, a chi ha già optato per la formula della cessione del quinto, di estendere l'importo del prestito e rimborsarlo ogni mese con due quinti (o il 40%) dello stipendio. Tecnicamente, quindi, alla rata della cessione del quinto si accumula la rata del prestito con delega.

Chi può richiedere il prestito con delega? Tutti i dipendenti statali, gran parte dei dipendenti pubblici e i dipendenti privati con contratto a tempo indeterminato, lunga anzianità di servizio e buon cumulo di TFR, previo consenso della propria azienda. A differenza della semplice cessione del quinto, infatti, il datore di lavoro può rifiutarsi di concedere il prestito con delega di pagamento, che per i pensionati non è neppure previsto. Prima di procedere alla richiesta è bene dunque accertarsi che l'azienda o l'ente per cui si lavora accetti questa forma di prestito (per esempio gli enti statali sono soliti sottoscrivere apposite convenzioni con vari istituti di credito).

A differenza di quanto si possa credere, il prestito con delega può coesistere con altre trattenute in busta paga purché il totale delle trattenute non superi il 50% dello stipendio netto (ovviamente, data la delicatezza della questione, sono previsti tutti gli accertamenti del caso). Il doppio quinto si può inoltre estinguere anticipatamente e può essere anche rinnovato, rispettando però uno specifico iter burocratico. Ovviamente esiste anche il diritto di recesso, che va esercitato come da prassi entro 15 giorni dalla sottoscrizione, mentre l'eventuale capitale già incassato va restituito entro 30 giorni.

Ultima domanda: è possibile dimettersi dal lavoro mentre è in atto un prestito delega? Sì e in questo caso l'ente erogante provvede a trattenere il TFR (per questo dev'essere corposo) prima di riformulare con il soggetto un nuovo piano d'ammortamento.