Quanti prestiti personali si possono richiedere?

Quanti prestiti personali si possono richiedere?

Quanti prestiti si possono richiedere contemporaneamente? Una domanda che interessa non poche famiglie del nostro paese che si trovano a dover far quadrare i conti senza rinunciare a portare a termine progetti e sogni a lungo rimandati.

La buona notizia è che oggi risulta più semplice rispetto al passato riuscire ad ottenere più prestiti personali nello stesso lasso di tempo. 

La condizione è che si rispettino alcuni requisiti base come quello di avere a garanzia un reddito fisso e dimostrabile che sia in grado di coprire le varie rate dei prodotti richiesto. In linea di massima le banche e le finanziarie hanno più difficoltà a concedere somme se il rapporto tra rata e reddito supera 1/3 delle entrate mensili, pertanto se le rate dei potenziali prestiti personali che si intendono richiedere non oltrepassano tale soglia non ci dovrebbero essere grandi criticità nel vedersi accettata la richiesta di erogazione di ulteriori finanziamenti pur avendone già in attivo.

La situazione diventa differente se a presentare domanda di credito è invece un cattivo pagatore. Ogni istituto prestatore, infatti, prima di accettare o meno le domande pervenute compie attente analisi e approfondimenti rispetto alla situazione finanziaria del richiedente. Nella fase di valutazione ad esempio viene consultata la Centrale Rischi cattivi pagatori dove si tiene traccia degli eventuali disguidi finanziari dei richiedenti.

Nel caso comunque, per una ragione o un’altra, la banca decidesse di rifiutare la concessione di un ulteriore eventuale credito ci sono alcune strade alternative che l’interessato potrebbe considerare in questo contesto. La cessione del quinto o il prestito con delega, ad esempio, rappresentano due opzioni che consentono di ottenere una liquidità aggiuntiva grazie alla presenza di alcune garanzie all’istituto che mettono così al riparo da eventuale rischio insolvenza del debitore. Da considerare in questi casi anche il consolidamento debiti, strumento che permette di accumulare tutti i prodotti di finanziamento in un’unica rata.